Domande frequenti

Perché Gelato Naturale?

Le nostre ricette di gelato sono naturali perchè realizzate utilizzando unicamente materie prime ricercate e selezionate, come ad esempio frutta fresca di stagione delle Aziende Agricole locali, nocciole del Piemonte IGP, pinoli biologici della Maremma e, soprattutto, nel nostro gelato non ci sono grassi idrogenati, aromi e coloranti chimici ed emulsionanti.
La nostra filosofia di produzione privilegia la scelta di ingredienti di elevata qualità del nostro territorio, la Maremma, e rispetta la stagionalità dei prodotti.

Fate il gelato senza zucchero?

Una delle prime cose importanti da sapere è che senza acqua o zucchero il gelato non si può fare. Quando leggete “gelato senza zucchero” ricordate che, in realtà, all’interno sono presenti altri dolcificanti chimici, diversi dai ben più naturali zucchero bianco, di canna e fruttosio.
Chi vuole invece evitare lo zucchero bianco potrà optare peri gelati alla frutta e allo yogurt, che contengono come unico zucchero il fruttosio.

Perché non troviamo sempre la fragola?

Per quanto riguarda le ricette di frutta, la nostra filosofia di lavoro è quella di seguirne la stagionalità, ovvero selezionare ed utilizzare frutta fresca di stagione da agricoltura biologica, collaborando con le realtà agricole della Maremma. Ad esempio, per quanto riguarda le fragole, le acquistiamo direttamente nelle Az. Agricole locali, in modo da avere sempre prodotti genuini, biologici e sani. Non acquistiamo perciò frutta proveniente dall’estero o che subisce trattamenti o trasporti eccessivamente lunghi. Ecco perché la fragola si trova solo nel periodo tra aprile e agosto.

Come mai avete scelto il metodo di conservazione a pozzetto?

Da 2012, con il rinnovo del locale, si è scelto di introdurre il banco a pozzetti, metodo ancora oggi migliore per la conservazione del gelato. La temperatura rimane costante, il gelato non si ossida, i sapori rimangono più definiti e il gelato molto più cremoso. Inoltre, è un sistema molto più igienico rispetto alle vetrine tradizionali.

Dopo aver mangiato il vostro gelato non mi sento appesantito, mentre quando ne mangio altri si… Perchè?

Quando, dopo aver mangiato un gelato, rimane la sensazione di pesantezza o di untuosità al palato, la colpa è in buona parte dei grassi idrogenati che si trovano all’interno dei semilavorati industriali. Questi ultimi vengono utilizzati, purtroppo, per prolungare il tempo di scioglimento del gelato. Il nostro organismo fatica a digerire e smaltire i grassi idrogenati contenuti nel gelato lasciando così una sensazione di “pesantezza”. Nelle nostre ricette non sono presenti né grassi idrogenati né emulsionanti o aromi chimici, ma unicamente materie prime selezionate di alta qualità, i grassi naturali della panna e del latte e quelli della frutta secca ricchi di vitamine, sali minerali, antiossidanti e grassi insaturi e, quindi, rispettosi del nostro organismo. Per questi motivi il nostro gelato è altamente digeribile, salutare e non lascia alcuna sensazione di pesantezza.

Avete il gelato alla soia?

Nella nostra gelateria non troverete ricette di gelato realizzate con latte di soia. Perchè?
La maggior parte della soia importata in Italia proviene da coltivazioni USA ed è un legume a rischio OGM. Inoltre, il suo sapore molto forte e deciso andrebbe a coprire e ad alterare il naturale sapore del gelato. Quindi, per chi desidera gustare un gelato privo di latte e derivati del lattosio potrà scegliere tra i nostri gusti di frutta locale e di stagione oppure il Cioccolato Strafondente Chiccheria.

Avete gusti di gelato senza glutine?

Tutte le nostre ricette di gelato (tranne ovviamente quelle che prevedono l’utilizzo diCantuccini, Pan di spagna, ecc.) non contengono glutine. Tuttavia, chi ha una forte intolleranza (celiachia) può essere sensibile anche a bassissime dosi di glutine come, ad esempio, polvere di cialda che vengono a contatto con la spatola utilizzata per fare i coni: per questo motivo, chi soffre di intolleranza al glutine potrà scegliere tra alcuni gusti appositamente riservati (le ricette di gelato sono le stesse, ma conservate in pozzetti che non vengono in contatto con i coni). La realizzazione di un banco a pozzetti è dovuta anche alla possibilità di conservare il gelato, senza che entri in contatto con elementi esterni.